Ricerca:
Musicainsieme, assegnati nuovi strumenti

Hanno sei, sette, dieci anni i nuovi corsisti ai quali – con una piccola cerimonia, alla presenza dei genitori, della presidente dell’associazione Loredana Caltabiano e della presidente del Rotary Club Catania Maria Torrisi – sono stati consegnati, in comodato d’uso, gli strumenti musicali con i quali i nuovi allievi si potranno esercitare anche a casa. Dopo aver dimostrato di avere volontà, passione e inclinazione, come tutti gli altri studenti che li hanno preceduti nei quasi 13 anni di attività dell’associazione “Musicainsieme a Librino”, anche ai piccoli violinisti che si sono avvicinati ai corsi lo scorso mese di gennaio, sono stati affidati nuovi strumenti musicali.

Tanta l’emozione che si respirava nell’auditorium della parrocchia Resurrezione del Signore a Librino dove si svolgono le lezioni delle varie classi di musica (chitarra, violino, violoncello soprattutto) e dove una o due volte a settimana insegnanti e allievi, ex allievi diventati tutor e nuovi aspiranti, si incontrano per costruire insieme l’orchestra che fa il miracolo di aggregare, dare opportunità, insegnare a crescere e strappare dalla strada, decine e decine di giovani a Librino.

In molti casi i giovani che hanno ottenuto la possibilità di seguire le lezioni, continuando a studiare a casa con uno strumento offerto gratuitamente, e hanno imparato velocemente con il metodo inventato dal maestro venezuelano Abreu, poi a loro volta diventano insegnanti di musica e offrono “il dono” che hanno ricevuto ai più piccoli, alimentando una catena virtuosa che il Rotary Club Catania, ogni anno, si impegna a sostenere.

Accanto ai giovani col Progetto per il Centenario

Giovani, Ambiente e Lavoro sono i tre pilastri intorno ai quali i 14 Distretti del Rotary in Italia quest’anno hanno costruito le attività per celebrare i cento anni dalla nascita del primo Rotary Club in Italia. Anche il Rotary Club Catania ha aderito al “Progetto Centenario” con una iniziativa realizzata per i giovani, il lavoro e l’ambiente, che si è svolta al fianco dell’Accademia di Belle Arti di Catania, della società New Tecna – ente di formazione accreditato alla Regione Siciliana in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro – e del consorzio Con.Si.El. – Consorzio Siciliano Elettrico.

Gli studenti di arti grafiche sono stati invitati a tradurre in immagini e suggestioni le nozioni sulla sicurezza in ambito lavorativo che avevano ricevuto durante gli incontri formativi con gli esperti. I loro elaborati sono stati selezionati da una giuria, poi esposti al pubblico nella Chiesa di Sant’Anna – concessa dal Militare Ordine del Collare di Sant’Agata – e infine raccolti all’interno di un calendario da tavolo che è stato stampato in migliaia di copie e distribuito a vari Enti pubblici e privati.

La cerimonia di premiazione dei migliori elaborati si è svolta all’interno dell’Accademia di Belle Arti il 23 febbraio, giornata di celebrazione mondiale per il Rotary International, alla presenza della Presidente del Rotary Club Catania, Maria Torrisi; del Presidente Eletto, Francesco Toscano (che ha anche fatto parte della giuria); del socio del club Salvo Dell’Aria, amministratore unico di New Tecna; del Tesoriere del Club Antonio Signorello e della socia Anna Cavallotto. Tra i relatori anche il direttore dell’Accademia di Belle Arti, prof. Gianni Latino e la Coordinatrice del progetto, prof.ssa Daniela Costa, insieme a molti docenti, agli studenti dell’Accademia e a vari ospiti della manifestazione.

Salute infantile, progetto di educazione alimentare

Il progetto di educazione al consumo del pesce azzurro in età pediatrica, indicato dal Governatore Vaccaro tra gli obiettivi del proprio anno, è stato accolto subito con interesse dal Rotary Club Catania e, grazie alla collaborazione dei pediatri del territorio, dei cuochi della provincia etnea e con il supporto scientifico naturalistico dell’Area Marina Protetta Isole Ciclopi, è stata realizzata una rete di intervento che ha come destinatari i bambini, le scuole e le famiglie.

Il Rotary Club Catania ha ideato un manifesto attraente e colorato, che verrà distribuito ai pediatri e alle scuole, e che rimanda, attraverso la lettura di un QR Code, ad una pagina dedicata del sito del Rotary Catania che offre vari contenuti informativi: ricette di cucina facili e gustose, notizie sulla stagionalità dei pesci e sulle loro abitudini di vita, importanti informazioni sulle caratteristiche e sul valore nutrizionale di ciascuna specie ittica.

“La salute dei bambini è molto più che la cura di una febbre o di una tosse – ha detto il dottor Filippo Di Foti, segretario provinciale della Fimp (Federazione italiana medici pediatri) ai colleghi pediatri, durante la presentazione del progetto rotariano – perché per i pediatri la missione è curare il benessere del bambino, anche attraverso un intervento mirato sulle famiglie e sulle scuole. L’interesse dei pediatri è la crescita armonica e lo sviluppo del bambino, dall’età neonatale fino a quella puberale. Aiutare i genitori a scegliere per i figli un’alimentazione corretta è uno dei nostri compiti”.

La presidente del Rotary Club Catania Maria Torrisi e il vicepresidente Nello Catalano hanno coinvolto i pediatri invitandoli ad esporre il manifesto nelle sale d’attesa dei loro ambulatori e li hanno sollecitati a partecipare agli incontri programmati nelle scuole, mentre il presidente dei cuochi etnei Angelo Scuderi ha offerto la disponibilità dei cuochi associati a collaborare con le attività didattiche e dimostrative.

La tombola della solidarietà

Una gara di generosità ha coinvolto la città di Catania: i commercianti e gli imprenditori che hanno condiviso gli obiettivi del club, hanno donato un pensiero per arricchire il montepremi della tradizionale tombola di Capodanno del Club.

Il risultato è stato una serata divertente, ricca e coinvolgente che ha consentito di raccogliere i fondi per sostenere alcuni progetti già avviati negli anni passati e in più ha regalato ai soci, agli amici e alle famiglie momenti di piacevole convivialità.

Tantissimi premi sono andati anche ai ragazzi dell’Interact che hanno partecipato con entusiasmo al gioco che da sempre riunisce le famiglie intorno al tavolo nel periodo natalizio.

Tutti si sono sentiti “bambini per una sera” e la Tombola ha dimostrato la sua capacità di saper coinvolgere tutte le fasce d’età.

Il ricavato della vendita delle cartelle sarà destinato dal Club ai progetti “Musica Insieme a Librino” e “La lettura rende liberi”.

Lotta alla contraffazione

Insieme a Confconsumatori Sicilia, Guardia di Finanza e Facoltà di Scienze Politiche e Sociali, il Rotary Club Catania ha avviato una campagna di sensibilizzazione contro l’acquisto di prodotti contraffatti. La presentazione del progetto ha visto protagonisti anche gli studenti del corso di Laurea in Scienze Politiche che, nei mesi precedenti, avevano condotto un sondaggio su un ampio campione di coetanei distribuiti in tutta la Sicilia, con l’obiettivo di analizzare più in profondità il fenomeno nascosto.

Al tavolo dei relatori si sono avvicendati: l’avv. Carmelo Calì, presidente Confconsumatori Sicilia; la prof.ssa Pinella Di Gregorio, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania; il dott. Antonio D’Ambrosio, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato; il Capitano Valerio Zuppello, Comandante di Compagnia della Guardia di Finanza; la dott.ssa Maria Torrisi, giornalista e presidente del Rotary Club Catania.

A presentare il lavoro degli studenti sono stati i docenti del corso di Laurea: prof. Davide Arcidiacono e prof. Maurizio D’Avola.

La stampa locale ha ripreso i dati emersi dallo studio.

LA PRESENTAZIONE DELL’EVENTO

Lotta alla contraffazione
Laboratori d’arte per i più piccoli

Per una cinquantina di bambini – tra soci dell’Interact Club Catania, loro amici e una consistente rappresentanza di coetanei che frequentano l’Oratorio salesiano “Giovanni Paolo II” di Librino – è stata un’esperienza indimenticabile.

I bambini non solo hanno visitato la mostra “Ri-Evolution” che in questi mesi, a Palazzo della Cultura, espone una ricca collezione di opere dei maggiori artisti dell’arte moderna e contemporanea, ma hanno anche potuto sperimentare alcune tecniche artistiche, tra quelle utilizzate dagli autori le cui opere si possono ammirare nella mostra, grazie ad un laboratorio appositamente organizzato per loro.

L’arte dimostra ancora una volta la propria straordinaria capacità di saper “parlare” a tutti: agli adulti come ai bambini ed inoltre sa essere inclusiva perché, col suo linguaggio universale, non fa differenze di estrazione sociale o di livello culturale.

I ragazzi dell’Interact Club Catania hanno partecipato fianco a fianco con i coetanei dell’Oratorio, accompagnati dalle suore e dagli animatori, per sperimentare insieme la forza aggregante, favorita dalle espressioni artistiche.

Grazie alla disponibilità dei soci del Rotaract Club Catania che si sono offerti volontari nella organizzazione dell’evento e grazie alla generosità dei soci del Rotary, che hanno sostenuto l’iniziativa, e anche grazie ai piccoli soci dell’Interact, che sono stati attivamente coinvolti, l’evento ha riscosso un grande successo tra i partecipanti, visibilmente interessati e coinvolti.

Guide esperte e animatori qualificati hanno condotto i ragazzi alla scoperta della magia della pittura, li hanno introdotti alla conoscenza di vernici, pennelli e colori a spruzzo, adatti alla “street art” e li hanno stimolati a creare immagini e grafiche a partire da un proprio originale progetto.

I giardini di Sicilia e Malta

E’ dedicato alle più belle Ville e ai giardini del Distretto il progetto editoriale di quest’anno, voluto dal Governatore Vaccaro e realizzato con il contributo di quasi tutti club, affidati al coordinamento di Giacomo Fanale.

La presentazione dell’opera, per la larga fascia dei club della Sicilia Orientale, è stata a Catania, il pomeriggio di domenica 26 novembre, a Palazzo della Cultura.

Per il Rotary Club Catania, a firma del socio Fabrizio Laneri, è stato trattato il giardino botanico, privato ma visitabile, “Le stanze in fiore” con le sue 900 diverse specie tropicali e subtropicali.

“I giardini sono i luoghi in cui la natura e la sua bellezza entrano in contatto con noi, nelle nostre vite da cittadini”, ha motivato la scelta editoriale dell’anno il Governatore Goffredo Vaccaro. “Le ville e i giardini abitano la nostra memoria: non di rado i ricordi più belli sono ambientati in questi luoghi e i giardini sono spesso i nostri luoghi del cuore”, ha confermato la presidente del Rotary Club Catania, Maria Torrisi.

Un concorso d’arte per invitare alla sicurezza

Valore sociale e creatività vanno a braccetto nel progetto intitolato “Illustrare la creatività”, che mira a promuovere l’attenzione verso le norme sulla sicurezza nel lavoro, che è stato promosso dal Rotary Club Catania e dalla New Tecna, per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti.

Una sola tra le decine di opere esposte nella Chiesa di Sant’Anna, straordinariamente aperta per ospitare i lavori dei ragazzi, ha ottenuto il premio, ma tutti gli elaborati hanno espresso un alto valore comunicativo e si sono imposti per il contenuto di creatività.

L’attenzione verso i giovani è una delle priorità del Club che, attraverso il suo Consiglio Direttivo, seleziona opportunità e promuove iniziative a loro dedicate.

L’iniziativa ha goduto della straordinaria collaborazione dei soci Salvo Dell’Aria, per la New Tecna, e di Francesco Toscano, componente della giuria.

I soci del Rotary Club Catania hanno visitato la mostra, congratulandosi con i giovani artisti, con i docenti e con il direttore dell’Accademia di Belle Arti, Gianni Latino.