Progetto "Musica Insieme a Librino"


Prove: "Musica Insieme a Librino"

Prove prima del concerto. Progetto "Musica Insieme a Librino"

Vedi tutte le foto

L’esperienza di “Musicainsieme a Librino” ha inizio nella primavera del 2010 come Progetto Service del Rotary Club Catania su iniziativa della pediatra Loredana Caltabiano, socia del Club e Presidente nell’anno 2015/16, che da anni svolge il suo lavoro nel quartiere disagiato e popoloso della periferia catanese.

[ 10/01/2017 ]

L’esperienza di “Musicainsieme a Librino” ha inizio nella primavera del 2010 come Progetto Service del Rotary Club Catania su iniziativa della pediatra Loredana Caltabiano, socia del Club e Presidente nell’anno 2015/16, che da anni svolge il suo lavoro nel quartiere disagiato e popoloso della periferia catanese.  Da allora tutti i Presidenti che si sono avvicendati alla guida del Club, lo hanno sostenuto e finanziato.

Ispirato alle scuole venezuelane del M° Antonio Abreu, il Progetto si propone di avvicinare al mondo della musica ragazzi e bambini dai 6 ai 15 anni, avviandoli al canto ed allo studio di uno strumento musicale in gruppo ed in modo divertente. Le lezioni sono infatti collettive e consentono ai bambini di essere inclusi in orchestra già dopo pochi mesi di studio. Ognuno di loro contribuisce col proprio impegno e secondo le proprie capacità all’effetto finale della melodia elaborata dall’ orchestra sotto la guida del direttore.

Le attività si svolgono presso i locali della Chiesa Parrocchiale “Resurrezione del Signore”, messi a disposizione con generosità ed entusiasmo dal parroco don Salvo Cubito.

Nel corso degli anni sono stati attivati corsi di: canto corale polifonico, violino, violoncello, chitarra classica, flauto traverso e da quest’anno di contrabbasso. I bambini vengono dotati gratuitamente dello strumento prescelto (in comodato d’uso) e le lezioni vengono loro offerte in assoluta gratuità.  I maestri, cui viene dato un simbolico rimborso spese, sono tutti diplomati e altamente qualificati (insegnano, svolgono concerti, fanno parte di ensemble o di orchestre). In particolare, la Coordinatrice didattica ed insegnante principale di violino è Valentina Caiolo, violino primo dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, Presidente della “Associazione Musicale Quadrivium Sicilia”, di cui sono membri i musicisti docenti. La Direttrice del Coro e, spesso anche dell’Orchestra, è Alessandra Toscano, pianista, diplomata in Didattica Musicale. Il Coro e l’Orchestra “Musicainsieme a Librino” sono ormai noti alla cittadinanza catanese per essersi esibiti già numerose volte non solo nell’Auditorium della Parrocchia e nelle scuole del quartiere, ma anche presso molte chiese monumentali  della città, il Castello Ursino, il Palazzo della Cultura, il Municipio, il Palazzo Biscari  ed il Tribunale per i minorenni, alla presenza del Sindaco, dell’Assessore alla Cultura, del Sovrintendente del Teatro Massimo V. Bellini. Lo scorso settembre hanno suonato sullo stesso palco dell’Orchestra del Teatro Massimo V. Bellini in occasione della riconsegna al quartiere di Librino della “Piazza dell’Elefante”.

Dal 2013 i maestri docenti del Progetto ed il parroco che li ospita con grande riconoscenza, hanno costituito un GROC denominato “Uno strumento per amico” per organizzare meglio la propria attività in costante e proficuo  rapporto con il referente del RC Catania.

Agli allievi del Progetto viene periodicamente offerta l’opportunità di ascoltare gratuitamente concerti di musicisti di chiara fama e di incontrarsi di persona con loro. Francesco Manara, Massimo Polidori, Uto Ughi, Anthony Pappano, Francesco Cafiso, Vincenzo Mariozzi, Edicson Ruiz, Giovanni Sollima, la cantante Noa, Mario Brunello sono solo alcuni dei personaggi illustri che hanno avuto la possibilità di conoscere e di intervistare.

A tutt’oggi il Rotary Club Catania è l’unico ente promotore e finanziatore dell’iniziativa. Alcune donazioni sono state negli anni generosamente elargite dall’ANCE Catania, dal Lions Club Catania Nord e dalla Fondazione Puggelli.

Il valore sociale dell’iniziativa appare evidente in un quartiere in cui altissimi sono i tassi di abbandono scolastico fin dai primi anni delle scuole medie, la delinquenza minorile, la disoccupazione o la detenzione dei genitori. Il rapporto costante dei ragazzi tra loro e la guida dei maestri offrono grande gratificazione e li aiutano ad identificarsi con un modello costruttivo di adulto che li guida senza giudicarli e li valorizza per le loro abilità, costituendo un’alternativa agli stili di vita spesso negativi proposti dalla realtà che li circonda. Negli ultimi anni alcuni ragazzi tra i più volenterosi e talentuosi hanno superato con successo gli esami per l’ammissione all’Istituto Musicale di Catania, suscitando legittimo orgoglio nei loro genitori ed anche nei loro maestri.

Dal 2012, nel mese di maggio proponiamo “Uno strumento per amico”, manifestazione patrocinata dal Comune di Catania, articolata in quattro diversi eventi che si svolgono in splendide cornici di palazzi, chiese, musei, teatri e luoghi d’arte catanesi. Diversi musicisti affermati hanno infatti mostrato di credere nella validità dell’iniziativa accettando di esibirsi gratuitamente al fine di raccogliere i fondi necessari all’acquisto di nuovi strumenti ed al potenziamento del Progetto.

“Musicainsieme a Librino” dal 2012 è anche Nucleo riconosciuto del “Sistema dei Cori e delle Orchestre Giovanili in Italia” promosso da Federculture ed autorevolmente sostenuto dal compianto maestro Claudio Abbado. Lo scorso 24 aprile, i nostri bambini hanno partecipato al grande Concerto “Cento passi di bambino contro ogni genere di violenza” insieme ai ragazzi degli altri nuclei: “Pequenas Huellas” di Torino, “Civita” di Catania e “Quattrocanti di Palermo” in cui più di 200 giovanissimi hanno cantato e suonato insieme per gli ideali di “Libera” presso la chiesa monumentale di San Nicolò all’Arena in piazza Dante a Catania


[ 25/04/2012 ]

Il progetto "Musica Insieme a Librino" e' stato ideato e finanziato dal Rotary Club Catania e si svolge da quasi tre anni nei locali della Parrocchia "Resurrezione del Signore" messi gentilmente a disposizione  dal parroco Don santino Salamone  nei primi due anni e da Don Salvo Cubito da quest'anno. I tre Presidenti che si sono succeduti: Francesco Milazzo, Giuseppe Failla e Franco Pitanza  hanno concordemente approvato e sostenuto il progetto durante tutto il suo iter.

L'iniziativa non avrebbe però avuto inizio e soprattutto non si sarebbe sviluppata senza il generoso impegno di un'equipe di musicisti di elevato livello artistico  e umano coordinati dall'Associazione Quadrivium.
Il progetto, ispirato alle scuole venezuelane del Maestro Abreu, si propone di far conoscere, il più precocemente possibile, ai bambini ed ai ragazzi del popoloso quartiere di Librino la bellezza del mondo  della musica e di avviarli, in gruppo ed in modo divertente, ai primi elementi della teoria musicale, del canto e dello studio di uno strumento. Siamo convinti infatti che la MUSICA costituisca un'opportunità di crescita sia personale che della comunità e che pertanto sia giusto offrire a tutti la possibilità di fruirne.

Nel corso di questi due anni sono stati attivati: un corso di propedeutica musicale e di coro polifonico, un corso di violino, uno di chitarra classica ed uno di violoncello.
I bambini, dai 7 ai 13 anni, sono stati dotati gratuitamente dello strumento prescelto e seguono, sempre del tutto gratuitamente, due corsi alla settimana con lezioni di gruppo.
La risposta della comunità è stata immediata e calorosa. Nuovi piccoli allievi chiedono di essere ammessi, ma purtroppo è difficile poterli accontentare tutti.

Lo scorso febbraio il progetto "Musica Insieme a Librino" è stato accettato ufficialmente come "membro aderente" al  Sistema delle "Orchestre e dei Cori Infantili e Giovanili in Italia" promosso da Federculture  e dalla Scuola di Musica di Fiesole, ed è attualmente, insieme ad un altro Nucleo esistente a Palermo, l'unico in Sicilia riconosciuto dal Sistema Nazionale.

Recentemente, la direzione del Teatro Massimo "Vincenzo Bellini" di Catania, apprezzando e condividendo le finalità del progetto, ha stipulato con il  Rotary  Club Catania un protocollo d'intesa che porterà gli allievi a stretto contatto con la grande musica.

I nostri piccoli musicisti attualmente sono già in grado, grazie all'entusiasmo e l'impegno profuso, di realizzare brevi esecuzioni d'insieme  in cui sperimentano i valori della parità e dell'uguaglianza pur mantenendo  ognuno la propria preziosa individualità.
Tuttavia vorremmo proseguire il cammino intrapreso attivando altri corsi di strumenti a fiato (flauto, clarinetto, tromba,etc.) e differenziando le classi per anzianità di studio in modo da rendere più rapidi i progressi degli allievi. A tale scopo sono necessari ulteriori finanziamenti per l'acquisto degli strumenti e per arruolare altri insegnanti. Si potrebbe così realizzare una vera e propria orchestra giovanile in miniatura in cui i ragazzi possano incontrarsi, lavorare insieme ed identificarsi in valori estremamente positivi. Il sogno potrebbe continuare istituendo simili scuole anche in altri quartieri svantaggiati della nostra città (Civita, San Cristoforo, Picanello).

L'obiettivo dei quattro eventi che sono stati organizzati nel mese di maggio 2012, con il prezioso ausilio del Comune di Catania, è quello di far conoscere alla cittadinanza l'esistenza del progetto, di valorizzare l'impegno e le qualità dei nostri bambini portandoli ad esibirsi anche fuori dal loro quartiere, di mostrare che musicisti illustri ci onorano della loro amicizia e credono nella validità dell'iniziativa.